Contenuto principale

Algoritmi indiani

 

La parola alle donne per descrivere l’India moderna, con i suoi incantesimi e i suoi problemi, lontano dagli stereotipi di miseria e di sottomissione, senza  nascondere la ferocia di scontri etnici, economici e generazionali.


La storia viene raccontata dalla giovane Rani che lavora nel call center di una multinazionale americana a Mumbai. Rani è consapevole della sua condizione privilegiata, avverte però l’inconciliabile frattura tra le aspirazioni delle sue coetanee e i vincoli imposti dalle antiche tradizioni del suo Paese. La vicenda si svolge nel giorno in cui Rani decide di licenziarsi e si trova a viaggiare in treno in una carrozza di seconda classe riservata a sole donne. Il viaggio dura poco più di un’ora, ma questo tempo è sufficiente a catapultare Rani nei diversi mondi delle sue compagne di viaggio. Scopre le storie di tante donne di diversa estrazione sociale, religione ed età. Sente dei soprusi subiti da alcune, si stupisce del coraggio di altre di cui non avrebbe immaginato la ribellione in quanto povere e analfabete. Realizza che, alla fine, le donne sono tutte avatar della dea madre, algoritmi di esperienza e speranza.


Titolo: Algoritmi indiani
Autrice: Laila Wadia
Fotografie: Tullio Valente
Collana: Trame
Pagine: 154
Prezzo: € 14,00

ISBN 9788899951023

 

Lady Ludlow

Lady Ludlow

 

Prima traduzione in italiano, Lady Ludlow è il racconto di un insieme di racconti, dove è l'oralità a imprimere il ritmo, il lento fluire del discorso, a lasciar libera la narratrice di divagare, richiamando l’attenzione del lettore sulle sue digressioni. E significativamente non è un caso che Margaret pensi a sé come figura che narra e non come figura che scrive.

In Lady Ludlow la campionatura della femminilità è ampia, indagata attraverso le classi sociali, i ruoli familiari, le generazioni; sono donne che fanno i conti con mezzi insufficienti e che devono cavarsela da sole, mettendo a frutto intelligenza e inventiva; attente ad affermare la propria autonomia e indisponibili a rinunciare alle proprie idee. Anche qualora le idee siano insensate, legate a pregiudizi e convenzioni sociali spesso ridicole, sempre ingiuste. Con ironia e levità si snodano le storie, mentre il fluire del tempo smussa le asperità e porta con sé il cambiamento; fedele alla sua utopia di sempre, Elizabeth Gaskell concede ai suoi personaggi la possibilità di crescere e imparare, dando voce al pensiero compassionevole e alla solidarietà verso il prossimo, serenamente accettando quello che la vita offre, gioie e dolori.

 

 

Titolo: Lady Ludlow
Autrice: Elizabeth Gaskell
Traduzione e cura: Manuela Centazzo - Introduzione: Marisa Sestito
Collana: Trame
Pagine: 214
Prezzo. € 12,00



ISBN: 9788899951016

Le personagge sono voci interiori

immagine di copertina del libro Le Personagge

 

Questo libro raccoglie le suggestioni derivate dalla lettura di alcuni libri e dall’incontro con le rispettive personagge. Una tappa del percorso avviato dalla Società Italiana delle Letterate sul tema delle Personagge - così nominate con un gesto di arbitrio creativo della lingua. Tema rilanciato nel 2011 al convegno di Genova Io sono molte. L’invenzione delle Personagge, con tappe intermedie a Trieste (2009) e Firenze (2010). Personagge della letteratura, del teatro, del cinema, di oggi e di ieri, scaturite dalla penna di scrittrici o di scrittori, autrici. Rilette, rese visibili e rimesse al mondo da lettrici che dopo l’avvento del femminismo hanno spostato lo sguardo sul desiderio femminile, a partire da sé, rimettendo a loro volta al mondo se stesse.

Le autrici dei testi sono: Rossella Caleca, Angela Lanza, Clelia Lombardo, Ambra Mangani, Giovanna Minardi, Gisella Modica, Emi Monteneri, Francesca Oliveri, Anna Pagano

Le Personagge prese in esame sono:  Amelia Rosselli, Anna Banti, Artemisia Gentileschi, Elizabeth von Arnim, Goliarda Sapienza, Maria Messina, Maria Occhipinti, Molly Bloom, Satanik, Severa Santi, Suor Juana de la Cruz, Virginia Woolf.

 

Titolo: Le personagge sono voci interiori
A cura di Gisella Modica
Collana: Gemme
Pagine: 120
Prezzo. € 10,00



ISBN 978-88-940452-5-3

 

rimad'origine

rimad'origine

 

Progetto di Public Art di Elisa Vladilo, per l'Associazione s\paesati, prodotto alla Stazione Centrale di Trieste dal 5 ottobre al 6 novembre 2013.

Un tappeto colorato di grandi strisce applicate sul pavimento della Stazione, su cui donne di diverse culture e lingue hanno scritto pensieri e poesie nelle lingue originarie con traduzione in italiano. Una festa di colori e pensieri che attraevano i viaggiatori e i numerosi visitatori. Un progetto che parte dalla analisi dell'identità come luogo di confronto di culture diverse, e trova nella città di Trieste una collocazione adeguata.

Il libro è stato pubblicato con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venzia Giulia, della Provincia di Trieste, della Commissione Pari Opportunità del Comune di Trieste.

 

Titolo: rimad'origine
Collana: fuori collana
Autrice: Elisa Vladilo
Fotografie: Elisa Vladilo (et al.)
Pagine: 180

 

ISBN 978-88-99951-00-9

 

Ricami e Biotech. Una scuola triestina dall'Ottocento a oggi

immagine di copertina del libro

Il libro segue la vita di una scuola nata "per le fanciulle del popolo" in un’epoca nella quale l’idea che le donne potessero accedere all’istruzione superiore di carattere tecnico sembrava confinata in un ambito ristrettissimo, limitata all’obiettivo di sviluppare le doti ritenute squisitamente femminili del governo della casa, dell’accudimento dei figli, dei lavori di cucito e ricamo.  Negli anni l'istituzione  si è evoluta fino alle ultime innovazioni contemporanee che vedono ragazzi e ragazze, in sostanziale parità numerica, cimentarsi con provette ed esperimenti di chimica, calcoli stechiometrici e analisi al microscopio. Hanno eguali aspirazioni, eguali sogni e prospettive, eguali opportunità. Dalla Scuola triestina domenicale di disegno e professionale con annessa sezione femminile, sorta nel 1859, in territorio austroungarico, all’attuale Istituto Tecnologico Deledda-Fabiani.

Numerose foto d'epoca e documenti corredano il lavoro.

 

Titolo: Ricami e Biotech. Una scuola triestina dall'Ottocento a oggi.
Autrici: Lucia Magro e Rosita Strona
Collana: Visavì
Pagine: 96
Prezzo: € 10,00


ISBN 9788894045284