Contenuto principale

Presentazione

UN PROGETTO DI EDITORIA FEMMINILE INDIPENDENTE:

La CASA EDITRICE “VITA ACTIVA”

dell’ ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE CASA INTERNAZIONALE DONNE TRIESTE

 Il progetto editoriale si propone di valorizzare e diffondere la produzione culturale delle donne, di sostenere e perseguire una cultura non discriminante nei confronti di ogni differenza.

 La Casa editrice si muove su alcune direttrici:

  - Interviene nelle lacune del mercato editoriale riproponendo autrici dimenticate o non più edite. Mettere in circolazione le parole delle donne è uno dei fini politici nei quali ci riconosciamo, consapevoli che il mondo si cambia con una cura nella pratica e nel pensiero che deve partire da noi.
 - Esplora esperienze contemporanee nazionali e internazionali nel campo della narrativa, della saggistica, dei libri per bambine e bambini, per sottoporre al pubblico italiano testi nuovi.
 - Legge e accoglie progetti significativi di pubblicazione, premiando la qualità e garantendo la realizzazione di un prodotto finemente curato nella veste grafica e nei materiali.

 I libri editi risultano consoni agli scopi perseguiti dall'Associazione Casa Internazionale delle Donne di Trieste.

 

PREMIO ELCA RUZZIER

Una donna da non dimenticare

 Concorso letterario annuale che vuole diffondere la conoscenza e la valorizzazione di figure di “donne da non dimenticare”, del presente e del passato, realmente vissute.

Leggi tutto: Concorso letterario annuale Elca Ruzzier

 

Ultime novità del catalogo

  • Algoritmi indiani

      La parola alle donne per descrivere l’India moderna, con i suoi incantesimi e i suoi problemi, lontano dagli stereotipi di miseria e di sottomissione, senza  nascondere la ferocia di scontri etnici, economici e generazionali. La storia viene raccontata dalla giovane Rani che lavora nel call center di una multinazionale americana a Mumbai. Rani è consapevole della sua condizione privilegiata, avverte...

    Leggi tutto: Algoritmi...

  • Lady Ludlow

      Prima traduzione in italiano, Lady Ludlow è il racconto di un insieme di racconti, dove è l'oralità a imprimere il ritmo, il lento fluire del discorso, a lasciar libera la narratrice di divagare, richiamando l’attenzione del lettore sulle sue digressioni. E significativamente non è un caso che Margaret pensi a sé come figura che narra e non come figura che scrive.In Lady Ludlow la campionatura...

    Leggi tutto: Lady Ludlow

  • rimad'origine

      Progetto di Public Art di Elisa Vladilo, per l'Associazione s\paesati, prodotto alla Stazione Centrale di Trieste dal 5 ottobre al 6 novembre 2013. Un tappeto colorato di grandi strisce applicate sul pavimento della Stazione, su cui donne di diverse culture e lingue hanno scritto pensieri e poesie nelle lingue originarie con traduzione in italiano. Una festa di colori e pensieri che attraevano i...

    Leggi tutto: rimad'origine

Eventi recenti

  • Il Viaggio....Il Confine

    Venerdì 9 giugno ore 20.30 al Museo Ferroviario di Trieste,le associazioni Alabarè, Primavera/Pomlad, in collaborazione con la Casa internazionale delle Donne Trieste e la Casa Editrice Vita Activa hanno presentato: IL VIAGGIO….IL CONFINE Saggio di fine anno dei corsi di danza creativa metodo Maria Fux che si svolgono a Trieste a cura delle associazioni Alabarè e Primavera/Pomlad. Nella suggestiva...

    Leggi tutto: Il...

  • Un tuffo nel mare di Trieste

    Sabato 29 Aprile, al Bagno Marino La Lanterna c’è stato un incontro di parole, musica, danza sul tema del mare  Un tuffo nel mare di Trieste In una limpida giornata di sole, sul mare, azzurro più di sempre, le donne di oggi hanno raccontato le donne di ieri leggendo brani tratti dal libro “Oltre le parole”. Le letture sono state curate da Luisa Cividin, le coreografie delle danze da Daniela...

    Leggi tutto: Un tuffo nel...

  • Il viaggio della scrittura

    All'Antico Caffè San Marco, mercoledì 19 aprile 2017 il Laboratorio di scrittura  della Casa Internazionale Donne Trieste ha proposto  il viaggio della scrittura. Un viaggio negli scritti delle partecipanti al Laboratorio. Hanno letto piccoli passi delle loro opere: Franca Fabricci, Cecilia Randich, Maria Neglia, Carmen Ceppa, Marina Lenzari, Lucia Starace, Maria Teresa Mecchia, Alda Rosaldi,...

    Leggi tutto: Il viaggio...

Articoli e recensioni recenti

  • Su Il Manifesto: intervista a Laila Wadia

    «Il progresso indiano? Ha ombre e luci» - Matteo Miavaldi, 07.06.2017 Intervista. Parla la scrittrice di Bombay (che vive in Italia) Laila Wadia, ospite l'8 giugno al festival «Leggendo Metropolitano» di Cagliari.    Algoritmi Indiani (Vita Activa edizioni, pp. 154, euro 14) è l’ultimo libro di Laila Wadia, scrittrice indiana residente in Italia da trent’anni, autrice di diversi romanzi e...

    Leggi tutto: Su Il...

  • Su Ipsa Legit "My Lady Ludlow"

    Su Ipsa Legit è stata pubblicata di recente questa bella recensione di Mara Barbuni di cui riportiamo l'inizio, potrete continure a leggerlo al link di seguito riportato. "E’ uscita di recente la prima traduzione italiana di «My Lady Ludlow», romanzo breve di Elizabeth Gaskell apparso in origine a puntate sulla rivista dickensiana "Household Words" nel 1858 e poi, con qualche aggiunta, nel...

    Leggi tutto: Su Ipsa...

  • Algoritmi indiani

    Gli algoritmi di Laila Wadia   Su Il Piccolo di sabato 6 maggio Arianna Boria scrive del libro "Algoritmi indiani" di Laila Wadia edito dalla Casa Editrice Vita Activa La scrittrice indiana che vive a Trieste racconta il suo Paese: Rani, diminutivo di Dharani, dea della terra. Nome d’arte Rose, o Houston 3, come si chiama la postazione nel call center di una multinazionale americana a Mumbai da cui...

    Leggi tutto: Algoritmi...

Il progetto editoriale

Il progetto editoriale si richiama alle parole di Hannah Arendt: "Il fatto che l'uomo sia capace d'azione significa che da lui ci si può attendere l'inatteso, che è in grado di compiere ciò che è infinitamente improbabile. E ciò è possibile solo perché ogni essere umano è unico e con la nascita di ciascuno viene al mondo qualcosa di nuovo nella sua unicità", (Vita Activa. La condizione umana). Proprio il lavoro umano, l’opera e l’agire consentono la vita sociale, condizione politica di esistenza di una pluralità di persone in relazione tra di loro, che si realizza nella sfera pubblica. Questa idea incarna bene il desiderio delle donne di prendere posizione e di agire nel mondo, di cui la Casa editrice si fa interprete.

 

 

 

Casa Editrice Vita Activa (APS Casa Internazionale delle Donne Trieste)

- Via Pisoni, 3 - 34126 Trieste - tel. +39 040 568476
C.F. 90136080323 P. Iva 012395603
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.